Le mani. ‘Un immagine vale più di mille parole’
15 de May de 2018
Cosa nasconde dietro all’opera di Botticelli in Primavera
22 de November de 2018

Sincretismo religioso in Brasile

La città di Salvador, in Bahia, incanta per la ricchezza culturale afro-brasiliana. La seduzione è inevitabile. È più sorprendente quando il turista partecipa alla ‘Messa della Benedizione’  (Missa da Benção), nella Chiesa della Madonna del Rosario dei Negri (Nossa Senhora do Rosário dos Negros ), a Pelourinho, un esempio di sincretismo religioso. Candomblé e cattolicesimo.

È una messa che può essere celebrata solo in Brasile perché la storia triste della schiavitù si insere di modo sottile nei riti liturgici.

Mettiamo da parte la celebrazione religiosa e ricerchiamo i riti con un sguardo antropologico o sociologico. La Messa della Benedizione, a Salvador, rappresenta il Brasile e la sua storia. Lo schiavo negro catechizzato dall’uomo bianco. Ciò ha provocato una miscela di credenze passate da padre a figlio e una grande devozione e fede per sopportare la sofferenza della schiavitù.

Sincretismo

Cosa lo schiavo faceva se il padrone era cattolico e credeva nei santi, e il negro era costretto a dimenticare le sue credenze? La maggioranza era del Candomblé (religione africana). Le divinità del Candomblé sono gli Orixás.

Lo schiavo non poteva disobbidire il suo signore neanche nelle credenze e la soluzione era reinterpretare i suoi iconi. Faccendo uso del sincretismo.

Santa Barbara (giustizia) è Iansã (signora dei venti), Nostra Signora della Concezione è Iemanja (regina dei mari), San Giorgio è Ogum (guerriero), Gesù è Oxalá e così via …

La messa a Salvador è un emozionante dimostrazione che è possibile unire le credenze. In questa celebrazione fatta dentro di una chiesa costruita per i negri,  il candomblé e il cattolicesimo si uniscono in un unico linguaggio spirituale.

Confraternità dei neri

La Chiesa Nostra Signora del Rosario dei Neri è stato iniziata nel 1704 e costruita lentamente dai discendenti di schiavi ed ex-schiavi che lavoravano volontariamente nel tempo libero. Nel diciassettesimo secolo, i negri si organizzarono in un’associazione e da essa emerse la Confraternita del Rosario dei Neri di Salvador.

Nel corso del tempo questa Fratellanza ha diventato un istituizione di natura culturale, poiché è sempre stato uno spazio per rafforzare l’identità e la conservazione della cultura afro-brasiliana “. Fonte Fratellanza del Rosario.

Collezione storica

Le piastrelle nelle alcuni parete sono venuti dal Portogallo. Sono opere d’arte che rappresentano la devozione al Rosario. Gli altari sono in stile neoclassico realizzati nel 1870 dall’intagliatore João Simões F. de Souza. Tra le immagini coloniali spicca quella della Madonna del Rosario, del secolo XVII, venerata nell’antica cattedrale in Bahia, oltre alle immagini di Santo Antonio de Categeró, San Benedetto, Santa Barbara e Cristo in avorio.

Nella parte posteriore della chiesa c’è un vecchio cimitero degli schiavi e per preservare la sua storia, la liturgia dei culti si avvale della musica ispirata alle terrazze del Candomblé. Nelle date commemorative di Santa Bárbara (cattolicesimo), Iansã (Candomblé), la chiesa ha un programma di feste.

Messa della Benedizione

Le immagini catturate in questo video provengono da una messa della benedizione celebrata a gennaio 2013. La musica si diffonde quasi per tutta la celebrazione. Durante l’offertorio, in cui le madri dei santi portano cestine con pane dentro per la benedizione, la gioia e la musica sono più intense. Nel vídeo è  dopo 9 minuti de immagini. Vale la pena vedere!

Comentários Facebook

comentarios

Mari Weigert
Mari Weigert
Mari Weigert é jornalista com especialização em História da Arte pela Escola de Música e Belas Artes do Paraná. Atuou na área de cultura como jornalista oficial do Governo do Paraná. Durante um ano participou das aulas de crítica de arte de Maria Letizia Proietti e Orieta Rossi, na Sapienza Università, em Roma. Acredita nas palavras bem ditas ou 'benditas', ou seja, bem escritas, que educam, que seduzem pelos significados, pela emoção ao informar sobre a arte da vida que se manifesta nas relações afetivas, na criação artística, nos lugares, na natureza e na energia do Universo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *