Parla!
24 de May de 2016
Buonsenso a Roma manca al Rio de Janeiro
28 de June de 2016

‘Mi piace’ Facebook

 

La coppia  seduta al tavolo della caffetteria.

Parlava tra loro….

All’improvviso il cellulare dell’uomo squillò:

Bippp! Bippp!

L’uomo ha preso il cellulare e ha iniziato a spingere i bottoni …

La donna stava parlando:

– Abbiamo molto da fare,

Ora è prossima la data del nostro matrimonio

L’uomo, a volte, la guardava e

muoveva  la testa su e giù,

mentre l’attenzione era al telefonino

 

La donna si fermò e con un tono arrabbiato di voce dice:

– “Perché non sta prestando attenzione?”

Lascia questo maledetto cellulare. ”

Lui cercava un messaggio nel Facebook.

Ha spiegato e lasciato il cellulare sulla tavola.

 

Questa volta ha toccato il cellulare di lei:

Bippp! Bippp!

Ora l’uomo stava parlando del matrimonio,

Mentre l’attenzione di lei era al cellulare.

A volte lo guardava

muovendo la testa su e giù.

L’uomo si rese conto che lei non lo sentiva.

Ha detto che doveva andare e  si ha allontanato in fretta

Prima di sparisce urlò a la donna

inviami una e-mail spiegando quello che desidera.

 

In realtà, loro non dovrebbero sposarsi,

Erano felici con

con i loro cellulari,

MSN e Facebook …

Dopo il matrimonio sicuramente farebbero le stesse cose

di mettere “mi piace”…

 

Dopo che lui ha lasciato,  la donna era triste,

Era scioccata …

Ha parlato borbottando:

– Va’ stronzo!

Una lacrima cadde sul telefonino.

Prende il cellulare e  si collega al Facebook.

Ha visto un sacco di gente che ha messo ‘mi piace’ al ultimo messaggio.

Ha cominciato a sorridere ed era di nuovo felice

ora ha cominciato mettere ‘mi piace’

nelle foto e messaggi dei suoi amici.

 

Tutti i dettagli della nostra vita

Mostriamo agli altri …

Foto, viaggi, feste e molto di più …

Le persone sanno dove siamo ora,

Fino questo!

In realtà non stiamo godendo la vita,

Siamo godendo soltanto dal Facebook.

 

 

Erol Anar

” I poemi da maggio”

 

 

Comentários Facebook

comentarios

Erol Anar
Erol Anar
Erol Anar nasceu em Havza na Turquia, estudou em cursos de Antropologia (durante dois anos), História da Arte (durante dois anos) e pintura (durante um ano) nas universidades de Istambul, Ancara e Samsun. Foi membro da Associação dos Escritores Turcos, trabalhou no Centro de Arte Contemporânea de Ancara onde foi orientador de leitura da obra de Dostoiévski e da literatura universal durante 10 anos. Ganhou prêmios. Escreveu em diversos jornais, vários artigos foram sobre arte, direitos humanos, literatura e a vida cotidiana. Ainda teve entrevistas veiculadas em jornais de diversos países e tem 15 livros publicados no idioma turco.2 Deles foram traduzidos para português.

Lascia un commento

Your email address will not be published. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.